MULTA MILIARDARIA SLOT MACHINES

Leggendo il titolo di questo Post molti si chiederanno di cosa si tratti perchè, sebbene la questione sia enorme come dimostrato dalla cifra in ballo, i mezzi di quella che dovrebbe essere l’informazione non ne parlano, tranne poche eccezioni. I 98 MILIARDI di € sono l’ammontare delle sanzioni accumulate dalle 10 principali società concessionarie della gestione delle cosiddette SLOT MACHINES, a seguito del mancato collegamento degli apparecchi alla rete per ben 3 anni, impedendo di fatto la registrazione del giro d’affari e la riscossione delle relative imposte. La questione è complessa e lunga da spiegare, e per questo segnalo qui di seguito i link ad alcuni articoli-inchiesta che descrivono nei particolari la vicenda.

http://luirig.altervista.org/wkp/index.php?lemma=Slot+machine

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/giochi-devasione/1554258
http://www.ilsecoloxix.it/p/italia/2010/06/06/AMrYz4kD-eviterebbero_miliardi_sacrifici.shtml?hl

Quest’ndirizzo invece riguarda la “Risoluzione Nannicini”, poi approvata, che ha previsto che le eventuali sanzioni da comminare alle società concessionarie delle SLOT MACHINES seguissero i principi di ragionevolezza e proporzionalità. E’ strano che un On. dei Comunisti Italiani, quelli che vorrebbero vedere in galera un commerciante che non emette uno scontrino, si sia dimostrato così comprensivo con società sospettate di evasioni miliardarie. La traduzione dei princpi evocati nella risoluzione è sinonimo di un arrotondamento anomalo che ridurrebbe le somme all’1% del dovuto (praticamente i 98 MILIARDI di € diventerebbero circa 900 MILIONI di €) Purtroppo a noi cittandini, le autorità amministrative statali e locali, non applicano multe o sanzioni seguendo questi principi ma pretendono fino all’ultimo centesimo.

http://banchedati.camera.it/sindacatoispettivo_15/showXhtml.Asp?idAtto=14645&stile=6&highLight=1&paroleContenute=%27RISOLUZIONE+IN+COMMISSIONE%27
E’ doveroso ringraziare l’ottimo Giulio Cainarca di Radio Padania Libera che sta seguendo l’evoluzione di questo caso, attraverso intere puntate mattutine nel suo programma “Onda Libera”, da bravo giornalista libero ed onesto intellettualmente qual’è. Oltre allo scandalo rappresentato dai silenzi della stampa è ancor più grave ed inquietante il disinteresse della politica, tranne interrogazioni parlamentari di alcuni Onorevoli della Lega Nord che hanno peraltro ricevuto risposte evasive, in quanto stiamo parlando dell’equivalente di 3 manovre finanziarie ed è interesse di tutti che questo denaro rientri nelle casse pubbliche.

Ultimi aggiornamenti del gennaio 2011:

Link dal quale poter riascoltare o scaricare la puntata di Onda Libera del 26 gennaio 2011 nella quale, oltre ad un riassunto della vicenda, vengono illustrati nuovi particolari molto interessanti

Parte A http://93.62.165.62/rplpod/trasmissione.asp?ad_id=2577&

Parte B http://93.62.165.62/rplpod/trasmissione.asp?ad_id=2578&

Link alla Relazione della Commissione Parlamentare di inchiesta sul fenomeno della mafia e sulle altre associazioni criminali, anche straniere, sui profili del riciclaggio connessi al gioco lecito e illecito (approvata dalla Commissione nella seduta del 17 novembre 2010).

http://www.antiriciclaggioitalia.it/wp-content/uploads/RELAZIONE%20ANTIMAFIA_dicembre%202010.pdf

Attentati contro il sindaco di Oggiono (LC), si sospettano collegamenti alle ordinanze anti slot:
http://www.giocoegiochi.com/index.php?id=57032

Articolo ed inchiesta sui “Giochi” pubblicati da “Il Sole 24 Ore”:
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-04-18/mille-euro-testa-spesi-091305.shtml?uuid=AaGhJuPD

Articolo molto interessante sull’argomento nuove licenze per le slot machines:
http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/12/28/un-regalo-ai-soliti/180235/

Articolo:
http://www.linkiesta.it/gioco-d-azzardo-ecco-come-l-italia-e-diventata-prima-europa

Questo è un breve ma interessante servizio, relativo ad un’inchiesta sul riciclaggio di denaro tramite i giochi, pubblicato sul sito del Corriere della Sera http://www.corriere.it/inchieste/italian-laundry/57dd801c-594c-11e1-b00f-503ee71194ec.shtml

Link per riascoltare o scaricare la puntata di Onda Libera del 19 aprile 2012, nella quale Giulio Cainarca spiega che nel DL fiscale è stata modificata la norma che impediva la partecipazione alle gare per l’assegnazione delle concessioni governative per i giochi, ad indagati ed inquisiti con estensione ai famigliari: http://93.62.165.62/rplpod/trasmissione.asp?ad_id=5756& ed ecco la notizia a cui si riferisce la questione http://www.jamma.it/primopiano2/conte-pdl-questione-restrizioni-antimafia-sara-sottoposta-allattenzione-del-governo/

Silurato il Colonnello della Guardia di Finanza Umberto Repetto, grande esperto di indagini sulle frodi informatiche, e protagonista di un’inchiesta sulle società di slot machines, che probabilmente gli è stata fatale: http://www.repubblica.it/tecnologia/2012/05/29/news/dimissioni_rapetto-36156556/
Ecco l’intervista all’ex colonnello della Guardia di Finanza Umberto Rapetto, realizzata da Giulio Cainarca all’interno di Onda Libera, che ho trasformato in formato video ed ho pubblicato su Youtube.

Lo stato forte con i deboli, prepara un regalo ai forti delle società concessionarie delle slot machines, che se ne fregano delle regole, della crisi, delle multe, mentre macinano guadagni colossali e godono alla faccia nostra: http://www.affaripadani.info/2012/06/aumentano-la-benzina-e-regalano-285.html

Ecco un breve estratto di un’intervista, rilasciata al Secolo XIX dal ministro dell’Interno, Anna Maria Cancellieri, in cui risponde ad una domanda sulla volontà di recuperare i 98 miliardi derivanti dalla più grande evasione della storia d’Italia, della quale sono state accusate le 10 principali società concessionarie delle slot machine. La risata finale del Ministro conferma che nemmeno il governo dei tecnici vuole usare il pugno duro, per riportare nelle casse dello stato una somma che farebbe risparmiare tanti sacrifici a noi cittadini comuni.

Per restare in tema di risposte imbarazzanti, guardate il breve filmato inserito in questo post del mio blog, e se riuscite cercate di non arrabbiarvi troppo:

http://www.affaripadani.info/2014/03/figuraccia-di-pd-e-pdl-sui-98-miliardi.html

Uno stato che lucra in modo insaziabile sulle debolezze di disperati, che andrebbero quantomeno dissuasi dal distruggere le proprie finanze e le loro vite, dimostra una bassezza di valori che sembra non toccare mai il fondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 − due =