Category Archives: attualità

GIORNATA DELLA MEMORIA

Oggi è la giornata della memoria, per non dimenticare la vergogna del genere umano chiamata “olocausto”. Qualche bastardo dice che i populismi possono essere la spia d’allarme per il ritorno di tempi bui. Chi chiede un ritorno alla sovranità dei popoli, oppure difende il loro diritto di autodeterminazione, vuole proprio il contrario di quanto hanno imposto le dittature fasciste, naziste e comuniste, quindi i fallocefali dovrebbero quantomeno informarsi per non usare politicamente una tragedia come la “Shoah”.

AI CLANDESTINI I MILIONI AI TERREMOTATI I GELONI

L’ex caserma Serini di Montichiari (BS)
Tendopoli dei terremotati sotto il maltempo

 

 

 

 

 

 

Sapere che sono stati spesi 3 MILIONI E MEZZO di Euro per adeguare l’ex caserma Serini di Montichiari per dare ospitalità a qualche centinaio di clandestini, oltre a quelli sperperati in altre città, e vedere le immagini delle tendopoli dei terremotati sotto la neve fa girare tremendamente le palle. Un paese che tollera questa situazione non sarà mai la mia patria.

PRESIDIO PERMANENTE: LA SERINI AI CITTADINI

caserma-serini

Tra 2 settimane è previsto l’arrivo di 130 presunti profughi nella struttura dell’ex caserma Serini di Montichiari (leggi la notizia qui). Il costo per sistemare a struttura è di 3 MILIONI DI EURO e quello per mantenerli sarà di 140.000 EURO AL MESE. Speriamo che almeno stavolta i cittadini si muovano.

CENTRI SOCIALI E PRESUNTI PROFUGHI

centri-sociali-milano
Fonte www.ilgiornale.it

A Milano i centri sociali hanno festeggiato l’arrivo (di nascosto) di presunti profughi alla caserma “Montello”, sotto lo striscione “Qui nessuno è straniero”. E’ vero, tra gli estremisti di sinistra e i clandestini non ci sono differenze: sanno solo pretendere, voglia di lavorare e rispetto delle regole pari allo zero, amano farsi mantenere perché sono nati scrocconi, sono contro il capitalismo ma adorano le nuove tecnologie pagate dai paparini o regalate da chi si fa rimborsare con soldi pubblici.

I NUMERI DELL’INVASIONE NEL 2016

Condivido con i lettori del Blog i dati ufficiali del Viminale pubblicati dall’Assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia, Simona Bordonali, che confermano i numeri dell’invasione che stiamo subendo e l’enorme disparità tra il numero di richieste d’asilo e gli status di rifugiati realmente concessi. Da sottolineare anche le impressionanti cifre di non riconosciuti e irreperibili, soprattutto senza dimenticare che siamo ancora in una situazione d’alto allarme per il rischio terrorismo, che dovrebbe essere il presupposto per accogliere solo persone realmente identificabili e controllabili.

++ NUMERI UFFICIALI DEL VIMINALE ++


Solo nel 2016, sono 113.628 i clandestini riconosciuti (tanti quanti gli abitanti di Vicenza, per intenderci): 70.312 sono sbarcati e non hanno fatto richiesta d’asilo. Altri 43.316 sono risultati irregolari o irreperibili.

 

immigrazione

RADIO PADANIA LIBERA NON E’ STATA VENDUTA

Leggo su Facebook post di gente imbufalita, che parlano della presunta vendita di Radio Padania Libera ad un imprenditore del settore. In realtà si stanno vendendo solo alcune frequenze, mentre tutte quelle principali che servono il maggior numero di utenti restano. In più RPL si può ascoltare sul canale 740 del digitale terrestre, con il sistema DAB, dal sito, e dalla App gratuita per smartphone. Secondo me è una boccata d’ossigeno per i bravi professionisti che ci lavorano, i quali mettono da anni al primo posto l’attaccamento agli ascoltatori più che ai propri interessi economici. Io sono orgoglioso di essere uno dei tanti volontari della Radio.

Visita il sito di Radio Padania Libera cliccando http://www.radiopadania.org/

Questo è il comunicato ufficiale emesso dal Direttore di Radio Padania Libera Alessandro Morelli:

Radio24, Repubblica, Huffington Post e molti altri stanno facendo DISINFORMAZIONE contro Radio Padania Libera. Finché era Parenzo ci ridevo sopra, ora però si sta agendo contro l’immagine di una testata giornalistica causando danni che potrebbero avere gravi conseguenze anche sul fronte economico. Radio Padania NON è stata venduta ma per una scelta editoriale e strategica abbiamo deciso di dismettere alcune frequenze FM per puntare sulla digitalizzazione radiofonica e televisiva (Canale 740) permettendo alla Radio di essere ascoltata sul territorio nazionale oltre che nelle aree considerate come “storiche”. Il tutto (a differenza di molti nostri detrattori che ricevono contributi pubblici) è permesso unicamente da progetti di sviluppo e dal sostegno di migliaia di ascoltatori e inserzionisti che abbiamo tutte le intenzioni di allargare. Da direttore farò in modo che la mia emittente si tuteli in ogni sede.

LA TRUFFA TELEFONICA CORRE SUL FILO

Grazie alla notizia letta dal nostro Giulio Cainarca ho scoperto che la telefonata ricevuta un mesetto fa, da una che si spacciava per l’operatrice della mia linea fissa per informarmi che la tariffa sarebbe aumentata, era falsa e serviva per farmi cambiare operatore. Per fortuna ho verificato e non ci sono cascato. State attenti perché ci sono in giro molti figli di luride.

LI CHIAMANO PAZZI PER MASCHERARE IL MOVENTE RELIGIOSO

Ci sono pazzi criminali che vogliono estendere il più possibile lo stato islamico e l’unica distinzione che fanno è tra fedeli e infedeli. Gli infedeli vanno puniti con azioni organizzate e pianificate, ma anche istigando singoli elementi fanatici o psicolabili mimetizzati nelle nostre società. Purtroppo alcuni di questi, anche se non spinti solo dal movente religioso, piuttosto che suicidarsi o farla pagare solo al responsabile vero o presunto del loro disagio, scelgono la via del martirio ammazzando il maggior numero di persone sconosciute che rappresentano un modello di vita proibito e peccaminoso.

In parte è giusto parlare dei responsabili di atti terroristici etichettandoli come pazzi, però questo non dev’essere un modo per manipolare la realtà ma la conferma che ci troviamo difronte a un nemico non disposto a sentire ragioni, perché la legge islamica conosce solo la ragione del Corano mentre tutto il resto è infedeltà intollerabile.

TERRORISMO A MONACO: DUE CITTADINANZE DUE PESI DUE MISURE

ISLAMICO

Siccome il terrorista di Monaco aveva sia il passaporto tedesco che quello iraniano, per alcuni giornalisti era un tedesco razzista e filo nazista, per altri era un iraniano squilibrato oggetto di bullismo da parte dei tedeschi.

RENZI PARAGONA GLI IMMIGRATI AGLI EMIGRANTI ITALIANI

Guardate questo video, non si può dire che sia stato manipolato perché le parole dette dagli immigrati escono direttamente dalle loro bocche, poi pensate ciò che volete perché noi leghisti queste cose le denunciamo da decenni e siamo stati insultati abbastanza.