IL M5S VUOLE PRENDERSI TUTTO IL MERITO DEL SUCCESSO REFERENDARIO

I referendum di Lombardia e Veneto sono stati un successo, anche se di proporzioni diverse. Fino a sabato sera molti nemici dell’autonomia invitavano a non andare a votare “perché è un referendum farsa della Lega Nord”. Da lunedì il tema  dei TG e di molti programmi d’intrattenimento, visto che i votanti totali sono stati circa 6 milioni, è diventato: “E’ stato un successo della gente perchè il referendum riguardava tutti e non solo la Lega Nord”.

Come al solito e come avviene dopo ogni consultazione politica, quasi tutti si dichiarano vincitori ma in questo caso Beppe Grillo sta andando giù pesante, confermando la sua arroganza e mancanza di argomentazioni serie.

Su suo blog ha scritto un post per avvalorare le proprie tesi, degne di un Matteo Renzi qualunque. Ecco un estratto di quanto pubblicato:

Estratto parte 2 – cliccare per leggere
Estratto parte 1 – cliccare per leggere

Questo è il commento che ho lasciato sotto al post e che è stato pubblicato:

Trovo paradossale, incredibile, comico che il Movimento 5 Stelle voglia attribuirsi i meriti del successo del referendum, attaccando la Lega Nord che è stata il promotore e il movimento che più si è impegnato per la campagna referendaria. Sarebbe interessante chiedere a 100 persone chi ha voluto quella consultazione, per ricevere la conferma di quanto sto affermando. Se alcuni cittadini che fanno riferimento al M5S sono andati alle urne, l’hanno fatto perchè credevano nel quesito e nei suoi obiettivi. Quando farete il vostro Tour elettorale in Sicilia spiegate bene perchè eravate a favore del referendum lombardo e veneto, magari chiedendo perchè invece in quella regione l’autonomia ha portato solo disastri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque + nove =