TRE REGIONI PADANE PAGANO LA PENSIONE A MEZZA PENISOLA

 

Oltre al residuo fiscale, che costa ai Padani circa 120 MILIARDI di € all’anno ci sono anche 85,6 MILIARDI di € per i contributi INPS versati. Per ogni cittadino lombardo (neonati compresi) tutto ciò significa circa 10.000 € all’anno versati in un pozzo senza fondo. La questione settentrionale è più che mai attuale. #LombardiaAutonoma. (Fonte: http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2017-05-16/pensioni-inps-1000-euro-abitante-sud-474-nord-173829.shtml?uuid=AEnOpVNB)

Questo è il commento dell’On. Paolo Grimoldi della Lega Nord:

Siamo alle solite, il Nord deve sempre pagare e mai ricevere indietro per quanto versato, deve sempre pagare più di tutti e per tutti, come confermano i dati sulle entrate contributive Inps (134,8 miliardi nel 2015) provenienti per quasi due terzi dal Nord (85,6 miliardi) mentre solo il 16,44% arriva dal Sud (22,1 miliardi). Così ogni cittadino del Nord versa pro capite 3.086 euro l’anno mentre quelli del Centro ne versano 2.236 euro di contributi e quelli del Sud solo 1.063 euro. Eppure, a fronte di questi versamenti, il Sud registra un trasferimento medio più alto con 1.000 euro annui rispetto ai 658 del Centro e ai 474 del Nord. Per la serie ‘somaro del Nord paga e taci’…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici + diciotto =